IL SISTEMA ENDOCANNABINOIDE

Il Sistema Endocannabinoide è costituito da una vasta rete di segnali chimici e recettori cellulari presenti in tutto il nostro corpo e nel nostro cervello e svolge un ruolo importante nel mantenere stabili e in equilibrio i processi interni.

Probabilmente avrai già sentito parlare del Sistema Nervoso Simpatico, quella divisione del sistema nervoso autonomo che controlla le funzioni involontarie dell’organismo ed è responsabile della reazione di attacco o fuga, ma forse non sai dell’esistenza del Sistema Endocannabinoide (SEC), scoperto in tempi più recenti da un gruppo di ricercatori che esploravano le caratteristiche del THC, un noto cannabinoide (con il termine cannabinoidi si identificano i composti presenti nella canapa).

YouTube

Caricando il video, l'utente accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Pianta di cannabis

FUNZIONI E PROCESSI REGOLATI DAL SISTEMA ENDOCANNABINOIDE

Il Sistema Endocannabinoide è un sistema complesso sul quale la ricerca ancora ha molto da scoprire, e che sappiamo per certo svolgere un ruolo fondamentale nella regolazione di una serie di funzioni e processi, tra i quali:

• appetito e digestione;
• metabolismo;
• dolore cronico;
• infiammazione e altre risposte del sistema immunitario;
• umore;
• apprendimento e memoria;
• controllo motorio;
• sonno;
• funzione del sistema cardiovascolare;
• formazione muscolare;
• rimodellamento e crescita ossea;
• funzione epatica;
• funzione del sistema riproduttivo;
• stress;
• funzione della pelle e dei nervi.

OMEOSTASI

Tutte queste funzioni contribuiscono all’omeostasi (il processo attraverso il quale il corpo umano mantiene un suo equilibrio dinamico interno).

Quando una forza esterna, quale potrebbe essere ad esempio il dolore provocato da un infortunio o la febbre, interrompesse l’omeostasi del tuo corpo, il tuo Sistema Endocannabinoide si attiverebbe immediatamente per aiutare il tuo corpo a tornare in una condizione di equlibrio.

Equilibrio
Prodotti Disponibili Shop Canapuana

Il Sistema Endocannabinoide prende il nome dalle sostanze che lo attivano, ovvero i cannabinoidi.
Questi possono essere prodotti dal nostro corpo (endocannabinoidi) o presenti in piante come la canapa (fitocannabinoidi).

La parola “endocannabinoide” deriva dalla radice greca “endo”, che significa “interno” o “all’interno”, e il termine “cannabinoide” si riferisce alle sostanze che attivano il sistema.

Quindi, il nome “sistema endocannabinoide” si riferisce al sistema di segnalazione cellulare endogeno che risponde ai cannabinoidi.

E...si, hai capito bene:
il Sistema EndoCannabinoide esiste ed è attivo nel tuo corpo anche se non introduci cannabinoidi dall’esterno.

COME FUNZIONA IL SISTEMA ENDOCANNABINOIDE

Il Sistema Endocannabinoide è costituito da una vasta rete di segnali chimici e recettori cellulari presenti in tutto il nostro corpo e nel nostro cervello.

I recettori “cannabinoidi” presenti nel cervello, chiamati recettori CB1, sono più numerosi di molti altri tipi di recettori.
Essi agiscono come “agenti di polizia”, controllando i livelli e l’attività della maggior parte degli altri neurotrasmettitori.
In questo modo, regolano tutto ciò che riguarda l’organismo attraverso un feedback immediato, aumentando o diminuendo l’attività del sistema che deve essere regolato, come ad esempio la fame, la temperatura o l’attenzione.
Per stimolare questi recettori, il nostro corpo produce molecole chiamate endocannabinoidi, che hanno una stupefacente somiglianza strutturale con le molecole presenti nella pianta di canapa.
Il primo endocannabinoide scoperto è stato chiamato anandamide, dal termine sanscrito ananda che significa “beatitudine”.

Endocannabinoid System Infographic
Cannabinoid Receptor

Tutti noi abbiamo delle minuscole molecole simili ai cannabinoidi della canapa che galleggiano nel nostro cervello.

Quindi la canapa, che gli esseri umani utilizzano da circa 5.000 anni, agisce essenzialmente interferendo con questa antica macchina cellulare.

Esiste un secondo tipo di recettore cannabinoide, il recettore CB2, che si trova principalmente nelle cellule del sistema immunitario e del sistema nervoso periferico e gioca un ruolo cruciale nel regolare il nostro sistema immunitario, nonché nella modulazione dell’infiammazione, della contrazione e del dolore intestinale in alcune condizioni infiammatorie dell’intestino.

COSA SUCCEDE SE NEL TUO CORPO C’È CARENZA DI ENDOCANNABINOIDI?

Il Sistema Endocannabinoide, come abbiamo visto, svolge un ruolo importante nel mantenere stabili i processi interni del tuo corpo.

La carenza di endocannabinoidi nel corpo (può essere causata da una combinazione di fattori ambientali, stile di vita/di alimentazione e predisposizione genetica) può causare una serie di problemi di salute, poiché il Sistema Endocannabinoide è coinvolto in molte funzioni vitali.
Alcune delle conseguenze di una carenza di endocannabinoidi possono includere disturbi dell’umore, problemi del sonno, dolori cronici, problemi digestivi e compromissione del sistema immunitario, ma risultano associazioni anche a disturbi neuropsichiatrici come ansia, depressione, schizofrenia e disturbi dello spettro autistico.

Stress
eBook Gratuito Il Sistema Endocannabinoide

Vuoi saperne di più sul Sistema Endocannabinoide?

Abbiamo realizzato un eBook per te.
Gratuito.

Ottieni l'eBook